Protesi dentali: a cosa servono?

Avere un sorriso bello, capace di dare armonia al volto, è un’esigenza sempre più sentita dalle persone, che si riflette sulla sfera relazionale oltre che sulla salute e sulla funzionalità orale.

Per questo ci impegniamo al massimo per offrire ai nostri pazienti le migliori soluzioni estetiche sia in ambito conservativo che protesico, attraverso un aggiornamento costante e la ricerca continua di tecniche all’avanguardia e materiali di ultima generazione.

Le protesi dentali sono dei dispositivi medici individuali utilizzati per mascherare l’assenza di uno o più denti, riparare strutture dentali danneggiate o semplicemente per migliorarne l’estetica.

La funzione di una protesi dentaria è quindi quella di sostituire la dentatura originaria con una nuova e possibilmente duratura, garantendo nel contempo una corretta capacità masticatoria (e quindi un’adeguata nutrizione) e i migliori risultati estetici.

protesi-centro-dentistico-arese

Quali scegliere?

La riabilitazione protesica prevede diversi approcci a seconda delle esigenze del paziente.

I tempi e i costi di progettazione, le modalità di realizzazione (costruzione e posa in opera) sono fattori determinanti da considerare per garantire un buon risultato qualitativo e permettere quindi alla protesi di resistere a lungo nel tempo.

In linea generale possiamo suddividere le protesi in:

  • protesi fisse: ponti, corone, faccette dentali;
  • protesi rimovibili: ancorata a dentatura naturale o a impianti;
  • protesi implantari: ancorata ad impianti, per sostituire denti mancanti.

Il ponte viene realizzato quando manca un elemento intermedio a due denti e non sia possibile praticare un impianto.

Le corone dentali sono delle protesi fisse utilizzate per ricoprire e proteggere singoli denti curati precedentemente (carie o devitalizzazioni) o danneggiati a seguito di un trauma o di una frattura, riproducendone la forma originale.

Le faccette dentali sono un trattamento di estetica dentale in composito o in ceramica. Vengono incollate sopra la superficie vestibolare dei denti frontali, per cambiare la forma o il colore o per chiudere i diastemi, ossia gli spazi tra i denti.

Le protesi rimovibili sono apparecchi mobili utilizzati per sostituire i denti naturali e ritrovare un perfetto soddisfacimento sia estetico che funzionale.

Le protesi implantari hanno la funzione di ripristinare la perdita totale o parziale degli elementi dentali mediante l’utilizzo di impianti dentali, ovvero dispositivi, per lo più in titanio, inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare.

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!