Spazzolino elettrico: un valido aiuto per l’igiene orale di tutta la famiglia

Perché usare lo spazzolino elettrico?

Lo spazzolino elettrico è un comodo strumento amato da tutti, grandi e piccini, perché è semplice da usare e rappresenta un ottimo investimento per la nostra salute orale.

La sua testina rotonda ed i movimenti rotanti ed oscillanti ad alta frequenza permettono di pulire i denti delicatamente ma in profondità, assicurando un’efficace igiene dentale.

Lo spazzolino elettrico è un vero e proprio alleato per la battaglia contro le carie.

Come si usa correttamente lo spazzolino elettrico?

Anche se piuttosto semplice da utilizzare, lo spazzolino elettrico viene spesso usato in modo inadeguato, rendendo così inefficace la pulizia dei denti.

Per eseguire una corretta igiene di denti, lingua e gengive segui questi semplici step:

Applica la pasta dentifricia sulle setole e impugna lo spazzolino allo stesso modo di quello manuale (con un’inclinazione di 45° circa);

  • Per evitare schizzi di dentifricio, attiva lo spazzolino elettrico solo dopo aver sistemato la testina sulla superficie dentale.
  • Accendi lo spazzolino e fai scorrere le setole delicatamente e uniformemente su tutti i denti, guidandole lentamente sulla superficie dei denti, un dente per volta, e arrivando fino al margine gengivale. In questa zona, infatti, la placca tende a depositarsi facilmente ed è importante rimuoverla. Fai attenzione però a non andare troppo in profondità, per evitare lo scollamento gengivale.
  • Suddividi idealmente le arcate dentali in quattro sezioni. Dedica 30-40 secondi alla pulizia di ogni emiarcata. In questo modo eseguirai uno spazzolamento ottimale per un tempo totale di circa due minuti.
  • Spazzola con cura prima la superficie esterna, poi quella interna (non trascurarla perchè è qui che si accumulano residui di cibo non visibili e si formano più facilmente placca e tartaro) e infine quella di masticazione, insistendo negli spazi intercuspidali per rimuovere adeguatamente tutte le impurità.
  • I premolari, i molari e i denti del giudizio (quando presenti) richiedono più attenzione perché la loro superficie non è perfettamente liscia e questo favorisce il deposito della placca.
  • Presta attenzione anche agli spazi interdentali, inclinando la testina rotante per raggiungerli e pulirli adeguatamente.
  • Dopo aver spazzolato i denti per almeno due minuti risciacqua la testina con acqua e lasciala asciugare.
  • Completa l’igiene orale con l’utilizzo del filo interdentale, dello scovolino (se necessario) e infine del collutorio.

Come scegliere lo spazzolino elettrico giusto?

In commercio è disponibile un’ampia scelta di spazzolini elettrici, dotati di svariate caratteristiche e pensati per tutte le specifiche esigenze di denti e gengive (denti e gengive sensibili, apparecchi ortodontici, etc. )

La maggior parte degli spazzolini elettrici ricaricabili effettua da 5.000 a 30.000 (alcuni arrivano fino a 40.000!) oscillazioni al minuto su ciascun dente, perché questo consente di ottenere una pulizia profonda in un tempo notevolmente inferiore rispetto allo spazzolino manuale.

Scegli quindi quello più adatto alle tue necessità.

Ti consigliamo di preferire gli spazzolini elettrici dotati di testine intercambiabili che – proprio come uno spazzolino manuale – dovrebbero essere sostituite ogni 2-3 mesi.

Osserva sempre lo stato delle setole. Se dopo questo periodo risultano ancora dritte e non usurate, significa che la pulizia dentale non è stata eseguita correttamente.

Come mantenere una salute ottimale e duratura del cavo orale?

Per un’igiene orale efficace che duri nel tempo non dimenticare di prenotare ogni 6-12 mesi un appuntamento per effettuare una detartrasi professionale dal tuo dentista di fiducia.

L’impiego dello spazzolino elettrico, anche se regolare ed impeccabile, non può e non deve essere considerato un sostituto dell’igiene dentale professionale.

L'articolo ti è stato utile? Condividilo!